venerdì 14 marzo 2014

LA PUBBLICITÀ E' L'ICORE DEL COMMERCIO (IV)

Un grandissimo saluto a voi che state dall'altra parte dello schermo!
E benvenuti a quello che è il ritorno su questo blog della vostra rubrica preferita: LA PUBBLICITÀ È L’ICORE DEL COMMERCIO… ovvero una serie di informazioni sui miei progetti vicini e lontani.
Come già vi avevo promesso, tante cose da dire, in questo post, quindi direi di non indugiare oltre e di partire immediatamente con questa nuova palata di cazzi miei.

Prima di tutto, un annuncio: l’8 giugno (domenica) e il 25/26/27 luglio (venerdì, sabato e domenica) mi potrete molto probabilmente trovare a due fiere piemontesi: la nuova edizione di PeveComics, a Peveragno in occasione della “Fragolata”, e al Vinadio Comics Festival, manifestazione culturale che avrà sede nella suggestiva location del Forte di Vinadio (ovviamente in provincia di Cuneo).
La vera notiziona, però, è che con tutta probabilità a nessuna delle due fiere sarò presente come semplice visitatore, ma con un vero e proprio stand assieme a tre mirabolanti fanciulle!
Che cosa potrete trovare in questo “stand a quattro”, quindi?
Prima di tutto ci troverete Federica Saorin e Stefania Caretta, rispettivamente co-sceneggiatrice e disegnatrice del mio primo (e ora come ora unico) progetto a fumetti, STATU QUO (un po’ di materiale preliminare su STATU QUO lo trovate a questo link: https://www.facebook.com/STATUQUOfumetto?ref=hl).
Come già saprà chi mi segue fin dall'inizio, STATU QUO è ambientato nell'Italia del XIII° secolo, e descrive la crociata storicamente vera che ha interessato il Nord-Est della nostra penisola: in un periodo in cui comuni, Imperatore e Stato della Chiesa combattono costantemente per affermare ciascuno il proprio potere, la natura dell’italiano, che ci ha portato e ci porta poi sempre più spesso alla deriva, viene snudata e criticata in modo inaspettato e sorprendente.
Bella eh? La descrizione, dico. L’ho provata per cinque ore, davanti allo specchio.
Dirvi con precisione cosa poteremo alle due fiere su STATU QUO è praticamente impossibile per me, in questo momento.
Di certo ci sarà un sacco di materiale promozionale, e qualche disegnino, se sarete gentili ed educati, Stefania ve lo farà sicuramente.

Ma STATU QUO non è l’unico progetto che vedrete a Peveragno e a Vinadio… oh, proprio no.
Posso finalmente svelarlo all’etere tutta la faccenda; sto preparando, assieme all'illustratrice Vanessa Rubino (ecco la sua pagina facebook: https://www.facebook.com/illustratorvanessarubino?fref=ts), una raccolta dei racconti che avete fino adesso letto soltanto qui sopra.
La raccolta s’intitolerà SEIOCCHI e raccoglierà proprio sei dei racconti che vi ho proposto in questi mesi, legati idealmente da un filo conduttore che soltanto leggendo la raccolta stessa potrà risultare chiaro: a impreziosire il tutto (e a rendere ovviamente più sensata un’iniziativa di questo tipo), saranno proprio le illustrazioni di Vanessa… che sinceramente io non mi perderei, se fossi in voi.
Immaginerete che questo mio secondo libro sia autoprodotto totalmente. E a ragione.
Quindi ciò che davvero vi chiedo è di fare un piccolo sforzo, e di comprarlo. Aiutate un povero, giovane scrittore altrimenti disoccupato a iniziare la propria folgorante carriera. Almeno, fatelo per solidarietà tra “poveri, giovani e disoccupati”.
SEIOCCHI è praticamente pronto, dobbiamo soltanto procedere con la stampa.
Ed è qui che entrate in gioco voi: scrivete un messaggio sulla mia pagina facebook (https://www.facebook.com/simone.jimmy), oppure al mio indirizzo mail (simone.giraudi@hotmail.it), per prenotarne una o più copie: avrete tempo da oggi (14 marzo), per circa un mese (14 aprile).
Potrete venire a ritirarle in fiera, a Peveragno o a Vinadio… altrimenti ho già un’idea su come farvele avere. Ma perché lasciarsi scappare l’occasione di visitare le due manifestazioni?
Questo, per chi non lo sapesse, è un sistema di stampa che si chiama “on demand”, e permette a noi, sostanzialmente, di non pagare per X copie finendo poi per venderne molte meno.
Chiaramente, però, più copie facciamo stampare, meno ci costerà farlo e quindi più basso potremo mettere il prezzo: ora direi che sta a voi, no? Ci si riempie sempre la bocca di moniti a favore degli indipendenti, dell'underground, delle piccole realtà che rifiutano di farsi strada attraverso i canali convenzionali… beh, direi che questa è una buona occasione per essere coerenti, no?

L’ultimo “progetto” con cui sarò presente alle due fiere, nonostante non sia mio e anche al TorinoComics l’11, il 12 e il 13 aprile, è quello di ECLISSE, quella fanzine autoprodotta di cui vi avevo già parlato in una scorsa puntata di L.P.I.C. (ecco il link al sito: http://www.collettivoeclisse.com/).
Per chi non lo sapesse, ECLISSE è creata da ragazzi della provincia di Cuneo, che s’impongono un tema per ogni uscita e lo sintetizzano attraverso diverse forme d’arte: il disegno, la scrittura, la fotografia e tante altre.
È una lettura davvero divertente e interessante, e soprattutto fatta con serietà, e mi è stata data l’opportunità di collaborarci negli ultimi due numeri; a Torino, Peveragno e Vinadio potrete trovarli allo stand apposito, e godere di frutti del lavoro mio e degli altri talentuosi ragazzi… il tutto a pochissimo prezzo. Meglio di così!

Basta, le novità sono finite: tutti liberi.
Non dimenticate di contattarmi, entro il 14 aprile, per assicurarvi una copia di SEIOCCHI e, ovviamente, di venire a ritirarla in fiera.
Noi ci si sente presto: “Road Trippin’” dei RED HOT CHILI PEPPERS era da un po’ che non risuonava tra queste pagine, ma ora ve la potete tranquillamente gustare.

Simone



1 commento:

  1. Che dire... grande Simone!
    Purtroppo non potrò essere presente alle fiere, ma sia chiaro che una copia la voglio!

    RispondiElimina